A tutta la Comunità Scolastica della S.M.S.STABIAE

E’ giunto il momento dei saluti, il momento di voltare pagina e chiudere un capitolo importantissimo della mia vita: quello lavorativo e professionale.
Lo chiudo con una buona dose di nostalgia e con gli occhi umidi, perché lascio amiche e amici, compagni con cui ho condiviso un lungo tratto della mia vita in un viaggio ricco di emozioni, di impegno, di lavoro, di soddisfazioni, di delusioni, di difficoltà durato ben 15 anni.
Sì, sono trascorsi 15 anni da quando sono entrata come Dirigente Scolastica in questa scuola.
Sembra ieri. Mi rivedo ancora salire quei gradini. Che emozione ritornare da dirigente in quella scuola che mi aveva vista alunna.
Quindici anni passati in fretta, pieni di operosità e passione, di successi e gratificazioni, caratterizzati da una quotidianità serena e confortante anche quando, come è inevitabile nella vita, sono sopraggiunte delle difficoltà.
Siamo cresciuti insieme attraverso l’impegno e il dialogo, la vivace fermentazione di idee, il confronto costruttivo, il senso di appartenenza alla scuola, la forte voglia di sostenere la crescita umana, culturale e sociale dei giovani studenti che ci erano stati affidati.
Insieme abbiamo scoperto energia e determinazione per rimetterci “in gioco” quotidianamente e prendere in considerazione nuovi metodi e strumenti didattici, anche quando sono stati messi a dura prova le nostre certezze e convinzioni.
Insieme abbiamo valorizzato talenti e coltivato valori per perseguire un unico obiettivo: fornire ai nostri ragazzi le competenze necessarie per essere cittadini attivi e consapevoli, capaci di gestire il cambiamento e vivere in un mondo sempre più globalizzato.
Tutti, con impegno e competenza, e, lasciatemelo dire, con amore per il nostro lavoro, siamo stati attenti alla centralità dell’alunno, ampliando e incrementando la qualità del servizio scolastico e sempre pronti alle sfide educative.
Lascio la direzione di una Scuola che ho amato ogni giorno di più; lascio persone che hanno fatto di tutto per incoraggiarmi e non deludermi, con le quali ho condiviso momenti di gioia, di benessere e di speranza.
Lascio una Comunità fortemente arricchita dalla coerenza di intenti, dal lavoro di squadra, dalle relazioni umane create nel tempo, dalla tensione comune verso il miglioramento e l’innovazione.
Ringrazio tutti i docenti perché, con laboriosità e tenacia, hanno sostenuto il protagonismo studentesco e costruito efficaci ambienti di apprendimento, facendo sì che la scuola diventasse centro promotore di cultura e legalità.
Come un tesoro, custodirò gelosamente il ricordo dell’eccellente riuscita delle numerosissime attività extracurriculari e iniziative didattiche attuate egregiamente durante questi meravigliosi anni scolastici.
Un grazie particolare ai miei collaboratori, vecchi e nuovi, a Maria, a Maria, a Caterina e a Marianna, a Annamaria, a Emilia, alle mie FFSS, Pia, Edy, Antonella, Marianna, Anna, Teresa, al mio superbo staff di “architetti” Giovanna, Vania, Cristina, non dimenticando la mia animatrice digitale, la dolce Imma, e ancora ai miei amici dell’Erasmus e stage Rosa, Antonellina, Antonella, Lilla, Teresa, all’amica PR, e non solo, Margherita, all’amica Colomba, agli amici “ponnisti” Tina, Luigi, Annamaria, Celeste, ai fantastici “potenziati” Imma, Marta, Palma, Giuseppina….. Dovrei nominarvi tutti, da Lia a Elena, da Palma a Enrico, a Umberto, Grazia, Giovanni, Bianca, Matilde, Giovanna, Mariella, Gennaro, Antonietta, Enza, Marianna, Tiziana, Giuseppina, Mara, Elvira, Elisa, Sabrina…..,ma anche chi è già in pensione da tempo ma non per questo meno importante Rosalba, Maria Pia, Titina, Antonino, Rosaria, Carlo, Annamaria, Pia , Emma ed Emma, Graziella, Lucia e ancora ancora……. e che dire delle nuove leve, Paola, Carmen……in loro lascio la voglia di guardare sempre avanti e sempre in alto. Nel miglioramento del docente c’è il miglioramento degli alunni. O si cammina insieme o non si va da nessuna parte.
E il personale ATA, alle care amiche Carmela e Giovanna, Emilia e Erminia, Gelsomina, agli amici Roberto e Nunzia,……. e Tina, Anna……. la loro collaborazione è stata indispensabile.
Un grazie a chi è in andato in pensione anni fa, Maria e Annamaria, e ha continuato a lavorare con amore e passione per portare avanti i valori e gli ideali della STABIAE.
Tutti insieme abbiamo formato un team coeso e innovativo, dove il lavoro si è trasformato in un dono prezioso: l’amicizia.
Inoltre, non posso che ringraziare con vero slancio il Presidente, l’amico Sandro D’Elia, e tutti i componenti del Consiglio d’Istituto per il contesto propositivo dei lavori, per la forte volontà di contribuire al “bene comune”, per avermi sostenuta in scelte non sempre facili e per la fiducia riposta nel mio operato. Saluto con affetto e stima profonda anche tutti i componenti dei Consigli di Istituto che si sono succeduti negli anni. In tutti loro ho trovato persone con cui condividere giusti ideali e comunanza di intenti.
Saluto tutte le RSU con cui ho collaborato in questi 15 anni instaurando un dialogo aperto, rispettoso, diretto e costruttivo.
Un ringraziamento speciale rivolgo ai genitori per i sentimenti di stima, di fiducia e rispetto che mi hanno dimostrato sin dall’inizio del mio insediamento, nonché per i proficui rapporti di collaborazione che insieme abbiamo costruito, consolidando nel tempo l’alleanza scuola-famiglia che è uno dei presupposti essenziali per il successo formativo dei propri figli.
Un caloroso abbraccio giunga alle MIE studentesse e ai MIEI studenti unitamente ad un grande “in bocca al lupo”, perché mettano pienamente a frutto le loro straordinarie potenzialità e diventino protagonisti attivi di una società più giusta e solidale. In loro depongo il nostro futuro.
Grazie a tutti per aver creduto nel mio Progetto di Scuola sempre viva, dinamica e inclusiva.
Ci rincontreremo sicuramente in altri luoghi e contesti e ci unirà sempre questo grande legame che ci ha fatto diventare vera comunità e famiglia. Vi lascio dicendo ai MIEI docenti e al MIO personale ATA quello che ho continuato a dire nel corso degli anni: Guardate sempre negli occhi i vostri ragazzi, in essi scoprirete un mondo, e fate in modo che tutti, nessuno escluso, si sentano parte attiva della loro vita, che sappiano individuare i loro talenti e potenzialità, che sappiano sfruttarli e metterli in pratica per raggiungere una piena autonomia e costruire un loro futuro ricco di impegno sociale e soddisfazioni personali.
Fra pochi giorni riprenderanno le lezioni e non mi rimane che augurare a tutti voi e alla nuova Dirigente un buon anno scolastico sempre con il vento in poppa, ricordando che

VOLA ALTO SOLO CHI OSA FARLO

Auguro il meglio a tutti voi, di cuore.

La vostra amica Paola Toricco